Ritorno al mio primo trio

Ritorno al mio primo trio

14 Aprile 2020 0 Di louise

Abbiamo ottenuto un grosso contratto, l’abbiamo innaffiato e abbiamo finito per fare una cosa a tre. Sia Luca che Yves hanno davvero superato quella notte.

Luca e Yves sono miei colleghi da circa due anni. Prima della nostra piccola avventura, avevo già avuto una certa attrazione per questi due ragazzi, ma nessuno dei due mi aveva mai fatto delle avances. Finché un giorno…

Siamo andati in Spagna per lavoro

Lavorando per un’importante azienda di trasporti, siamo andati in Spagna per negoziare un contratto molto importante. Luca e Yves erano incaricati di dare una dimostrazione tecnica mentre io dovevo occuparmi della trattativa.

Per quattro giorni abbiamo lavorato sodo fino al giorno “D”. Il giorno in cui abbiamo presentato la nostra offerta ai nostri clienti, abbiamo fatto un buon lavoro e senza esitazione, hanno firmato il contratto. Molto contenti di questo, abbiamo deciso di andare a Ibiza per festeggiare.

Ero così felice di quello che abbiamo fatto, e stranamente quella sensazione mi ha bagnato.

Mentre eravamo ancora in viaggio verso Ibiza, ho sentito che le mie mutandine erano tutte bagnate. È stata la prima volta che ho provato questa sensazione. In realtà, non mi sono bagnata al pensiero di banchettare con due bei ragazzi, ma sono stata così contenta del lavoro che abbiamo fatto che tutte le zone sensibili del mio corpo si sono svegliate. In realtà, in quel momento, non stavo ancora pensando di fare sesso con loro. Ho pensato di bere qualche drink, andare in discoteca e poi tornare in albergo nelle nostre rispettive camere.

Abbiamo iniziato bevendo champagne

Per meglio cospargere il nostro successo, non c’è niente di meglio di una bella bottiglia di champagne. Così abbiamo bevuto per qualche ora fino ad ubriacarci un po’. Dopo siamo andati al club.

Ho percepito una certa competizione tra Luca e Yves.

Nel club c’erano anche belle ragazze e bei ragazzi. Ma abbiamo deciso di non flirtare, solo di divertirci tra di noi. E quando abbiamo ballato, ho iniziato a notare che c’è una certa competizione tra loro. Luca sapeva ballare bene e mi ha stupito molto. In ufficio, è un ragazzo molto serio e intravertito e mi ha affascinato il fatto che avesse un talento così nascosto. Di fronte alla performance di Luca, Yves si è seduto al nostro tavolo sorseggiando un bicchiere di whisky. Per bilanciare un po’ le cose, mi sono unito a lui e abbiamo chiacchierato un po’. Durante la nostra conversazione si era confidato con me. Ha detto che da quando abbiamo lavorato insieme, ha sempre voluto venire a letto con me. Se me l’avesse detto in qualsiasi altro contesto, gli avrei dato uno schiaffo. Ma siccome ero così eccitata, l’ho baciato subito. Con il suono della musica e l’alcool che saliva, era davvero favoloso.

Ho trovato un accordo per soddisfare entrambi gli uomini…

Luca era ancora in pista quando ci siamo baciati. Sapevo che ci vedeva, ma faceva finta di niente. Di fronte a questo, ha deciso di avvicinarsi ad altre donne. In soli 5 minuti si è trovato una bella bionda.

Poi mi sono alzata e gli ho detto che aveva rotto il nostro accordo (di non flirtare). Poi si è difeso! Visto che probabilmente io e Yves finiremo la serata insieme, perché non cercare anche un po’ di compagnia? Poi gli ho detto che potevamo avere un po’ di comprensione. Ci siamo seduti tutti sul nostro tavolo e non sapevo cosa mi sarebbe successo, ma ho suggerito un piano a tre.

10 minuti dopo eravamo di nuovo in albergo…

Di fronte alla mia proposta, i due ragazzi non hanno aspettato a lungo per cogliere l’occasione. Così siamo usciti dal club e abbiamo preso un taxi fino all’hotel. Per strada, Yves non ha smesso di toccarmi mentre Luca mi metteva discretamente la mano nella figa. Una volta entrati nella stanza, i due uomini si sono aiutati a spogliarmi. Una volta nuda, saltai sul letto e Luca mi lanciò il suo cazzo verso il viso mentre Yves mi leccava la vagina. È stato il preliminare più emozionante della mia vita.

Siccome Luca aveva un grosso cazzo morbido, non riuscivo a smettere di succhiarlo anche se già voleva penetrarmi. Vedendo l’opportunità che si presentava e siccome ero più caldo della brace, Yves mi ha immediatamente scopato. Dopo avermi fatto sballare per diversi minuti mi ha detto se poteva eiaculare dentro di me. Così gli ho detto che poteva! E mentre lui stava spruzzando tutto nella mia vagina, sono venuta anch’io. Una volta eiaculato, Luca lo spinse e prese il suo posto. Appena mi sono ripreso dal mio primo orgasmo, ho sentito un cazzo più grande penetrarmi fino ai reni. Poi ho urlato a squarciagola. E davanti ai miei gemiti Yves si è fatto di nuovo duro e gli ho detto di salire per poterlo succhiare.

Dopo essersi svuotato due volte, Yves non ce la faceva più e si è addormentato. Ma Luca voleva di più! Ed è stato un bene per me perché aveva il cazzo più grosso. Abbiamo fatto l’amore 4 volte e dopo essere stati completamente esausti abbiamo deciso di dormire.

Il giorno dopo ci siamo svegliati e non c’era alcun disagio perché era consensuale. Poi abbiamo fatto colazione insieme e nel pomeriggio siamo tornati in Francia.

Le mie impressioni sul mio primo trio

È stato davvero magico. E ciò che è ancora più divertente è che, oltre ad avere un’esperienza sessuale piuttosto tipica, ho anche realizzato un’impresa incredibile dal punto di vista professionale. Inoltre, non mi pento di nulla, anche se ero un po’ ubriaco quando ho fatto la cosa a tre.

Per quanto riguarda il mio rapporto con Yves e Luca, anche dopo aver fatto una cosa a tre insieme, non è cambiato nulla tra noi. In un certo senso, è il nostro piccolo segreto. A volte ne parliamo e ne ridiamo. Ma quello che è certo è che non accadrà più. Quattro mesi dopo aver fatto quella cosa a tre con due ragazzi, ho incontrato l’uomo della mia vita. Non gli ho mai parlato della relazione e non lo farò mai.